Dal 19 maggio al 28 settembre "Direzione Salute" al Museo della Civilità Contadina - Comune di Bentivoglio (BO)

Notizie - Comune di Bentivoglio (BO)

Dal 19 maggio al 28 settembre "Direzione Salute" al Museo della Civilità Contadina

 

Dal 19 maggio al 28 settembre nel Parco storico di Villa Smeraldi e negli spazi del Museo della Civiltà Contadina, si terrà l’iniziativa “Direzione Salute”, una serie di appuntamenti teorici e pratici, dei veri e propri “percorsi di avvicinamento” alla salute e al benessere psicofisico tramite attività motoria e incontri con professionisti che trasmettano la “cultura della salute e del benessere” a 360°. 

La semplice pratica di attività motorie non è sufficiente a favorire il miglioramento delle proprie condizioni di salute: è necessario che esse siano svolte con concentrazione e consapevolezza di sé. E’ fondamentale cioè, dare il giusto risalto alla connessione corpo-mente (bodymind).
Conoscere le proprie caratteristiche, potenzialità e limiti equivale a perseguire il proprio obiettivo in maniera ottimale e efficace, ottenendo benefici reali sul piano psicomotorio che si consolideranno con la pratica costante nel tempo. “Direzione Salute” è finalizzato a far incontrare questa esigenza con professionisti che intendono favorire maggiore introspezione e consapevolezza del proprio sé psico-fisico.
Le attività si svolgeranno nel Parco storico di Villa Smeraldi e negli spazi del Museo. Verranno abbinati alcuni appuntamenti con visite guidate tematiche al Museo, sviluppando riflessioni con gli utenti, che potranno fruire del Museo affiancando all’osservazione una pratica esperienziale di lentezza, di “zero stress”.


Il Museo rappresenta il contesto ideale per riportare l’attenzione sugli stili di vita contadini, così lontani e diversi dai nostri, ma fonte di ispirazione per vivere meglio nel nostro quotidiano. Nelle campagne un tempo il corpo era sempre attivo, l’alimentazione si basava su ingredienti semplici, oggi diremmo “a km zero” e non si combatteva quotidianamente lo stress mentale. Essendo legati a cicli naturali veniva meno l’azione di “controllo” che invece si riscontra nella società attuale; l’uomo si integrava e si adattava alle varie condizioni, accettando i ritmi lenti e sostenibili della natura, senza dover modificare tempi e modalità.

 La locandina dell'iniziativa (579 KB)

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (198 valutazioni)